Le proprietà della seta

Oscalito Seta

La seta è probabilmente una delle fibre più preziose esistenti in natura.

Come la lana è una fibra di origine animale: la seta più utilizzata è quella del Bombyx mori, un particolare tipo di farfalla che nel suo stadio larvale viene allevata e nutrita esclusivamente con foglie di gelso.
La seta è stata scoperta in Oriente in tempi antichissimi: vuole leggenda che sia stata la moglie dell’Imperatore Giallo, Xi Ling-Shi, a notare per prima un bruco che emetteva un filo di seta mentre passeggiava nei suoi giardini. Per un lunghissimo periodo la seta è stata un prodotto esclusivo dell’impero cinese, mantenuto segreto per poter avere il monopolio e vendere i tessuti a carissimo prezzo.
Il baco da seta viene nutrito di solo gelso per diversi giorni, così da permettere a questo di crescere. Il baco si nutre senza altra interruzione che le quattro mute, o “dormite”, che compie. La terza “dormita” è quella più lunga ed è detta, nel gergo dei bachicoltori italiani, “grossa”. Di qui deriva l’espressione “dormire della grossa” in riferimento alle persone. Compiute le quattro mute il baco è pronto per chiudersi nel bozzolo: la bava sottilissima che produce, a contatto con l’aria, si solidifica e il baco con movimenti ad otto della testa, dispone attorno a sé strati e strati di seta, andando a formare il bozzolo. Il baco può impiegare anche quattro giorni per preparare il suo bozzolo, formato da un filo di seta grezza che può essere lungo anche più di un chilometro. La fibra è lucida e sottile, con un diametro di circa 10 micron.

Nonostante la sua leggerezza e la sua morbidezza, la seta è la fibra naturale più resistente : un filo di seta ha la stessa resistenza di un filo d’acciaio dello stesso diametro. È inoltre una fibra completamente anallergica, e ha una capacità igroscopica pari a quella della lana: può assorbire fino al 30% del suo peso in acqua senza per questo trasmettere alla pelle di chi la indossa sensazione di bagnato.

Oscalito produce diversi capi in seta: alcuni sono composti al 100% di seta, adatti soprattutto alla stagione estiva; altri sono capi capi invernali che uniscono il calore e i pregi della lana merino o del cashmere alla lucentezza e leggerezza della seta.

Be first to comment