Seta: trucchi di bellezza

Bozzoli baco da seta

Abbiamo già parlato delle meravigliose qualità della seta, uno delle fibre naturali più preziose: isolante, incredibilmente sottile, lucida, morbida. Poche cose danno lo stesso piacere di un capo di seta sulla pelle. Ma pochi sanno che la seta può essere anche un valido aiuto per la bellezza della pelle e dei capelli.

Una delle migliori maniere per portare la seta nella propria beauty routine è cambiare le lenzuola del proprio letto, solitamente in cotone, con lenzuola in raso di seta. Passiamo infatti circa un terzo della nostra vita a dormire, ed il continuo attrito con la trama del cotone può facilitare la comparsa sulla pelle del viso di pieghe che a lungo andare possono anche diventare rughe permanenti. Inoltre il cotone non aiuta neanche i capelli, soprattutto in caso di sonno agitato: la messa in piega non regge e spesso la chioma è crespa e opaca. La seta, invece, grazie alla sua particolare morbidezza, riduce sia l’attrito che l’elettricità statica, donando una pelle più liscia e dei capelli più lucidi. Nel caso comprare delle lenzuola di seta fosse un po’ troppo dispendioso ci si può limitare all’acquisto delle federe, oppure si può optare per una soluzione un po’ retrò e fornirsi di una cuffia da notte in raso di seta.

Un’altro utilizzo particolare della seta viene proprio dal suo paese d’origine, la Cina. I bozzoli di seta sono venduti nelle profumerie e nei centri commerciali ed utilizzati per pulire e massaggiare il viso. I bozzoli, ormai abbandonati dal baco, vengono messi a mollo per alcuni minuti in acqua tiepida, infilati sulle punte delle dita ed utilizzati per fare uno scrub al viso, concentrandosi su punti critici come la zona T. I bozzoli, inoltre, contengono la sericina, una proteina ricca di aminoacidi e dalle spiccate proprietà antirughe, idratanti e filmogene. L’azione esfoliante ma al tempo stesso delicata dona una pelle più luminosa e dalla grana più fine, soprattutto se si ripete l’azione almeno una volta alla settimana.

Be first to comment